24Ott

(dis)OCCUPAZIONE

Perché ci sono persone che lavorano sempre e altre che si lamentano di non trovare lavoro?

Il lavoro, qualunque esso sia, ha delle regole e dei compromessi, senza i quali non si ha la possibilità di accederci o rimanerci dentro!

Inoltre, oggi più che mai, il mercato ha bisogno di figure altamente specializzate in qualcosa, è finita l’era dei tuttologi tuttofare..

Ma la scelta più semplice rimane sempre quella di lamentarsi e dire ”cazzo non c’è lavoro, ho provato a mandare qualche cv..”.

Nella vita non si prova a fare qualcosa, si fa o non si fa.

Scegli cosa cazzo vuoi fare, il lavoro che più ti piace e investi su di esso, non pensare ai soldi ma alla tua crescita, i soldi saranno una conseguenza..
Vi ricordo che gli apprendisti, una volta, pagavano il ‘mastro’ che li formava, oggi, se il mastro non sta attento a inquadrare il dipendente si becca una vertenza, e chi se ne fotte della formazione!

Ricorda, come dice Brian Tracy ‘fai il lavoro che ami fare e non lavorerai per tutta la vita

Non voglio criticare ma spronare, per questo vi auguro di ‘non lavorare tutta la vita’

Share this Story

4 comments

    • Ciao Bia,
      premetto con il ringraziarti del tuo commento e ti rispondo.

      Vivo in un mondo..
      dove ci sono le possibilità ed un prezzo da pagare,
      dove ho iniziato a lavorare pulendo i bagni delle discoteche e le cucine dei ristoranti per poi il volantinaggio, i mercati e salire piano piano fino a fare l’imprenditore (senza sponsor),
      dove mi sono diplomato laureato e specializzato facendo due lavori e trovando il tempo per farlo, solo svegliandomi almeno 3 ore prima di tutto il mondo che se la prende comoda (e rinunciando a tutte le domeniche),
      dove ho utilizzato il tfr di una vita lavorativa per leggere studiare e fare corsi,
      dove da 10 anni lavoro dal lunedì al sabato pomeriggio,
      dove alle mie parole hanno fatto sempre seguito azioni.

      Ecco il mio mondo e mi piacerebbe passare ‘al resto del mondo’ il mio ottimismo e la mia determinazione,
      frutto di impegno costante e scelte impegnative.

      Grazie ancora per la tua domanda.
      Nino

      • grazie a te per la tua risposta! Mi complimento con te ma permettimi di dirti che il tuo esempio, per quanto egregio, non può relativizzare tutto il resto del mondo.
        Per esempio, il mio mondo è fatto di gente che si sbatte, si forma, spende e investe su se stessa e per la sua professionalità (proprio come te), ma di contro ha a che fare con persone che truffano, sfruttano, svalutano e denigrano.
        E purtroppo fa anche questo parte della realtà che circonda me, te e tutti.

        Quello che voglio dire è che è lodevole il tuo voler spronare le persone che magari si “siedono” nella loro condizione difficile e si lamentano, ma molta gente in difficoltà non ha bisogno di questo, anzi…

        • Hai perfettamente ragione Bia, non posso assolutamente relativizzare il resto del mondo sulla mia esperienza soggettiva. Tuttavia, il modeling e la programmazione neuro linguistica ci insegnano che, a prescindere dall’esperienza soggettiva, un comportamento che produce risultati li produce a prescindere da chi li attua..

          Le persone che truffano e sfruttano sono dei formatori travestiti da malfattori che, all’occorrenza, ti daranno la possibilità di apprendere qualcosa in più dalla vita (passami la metafora..).

          Il nostro atteggiamento farà sempre la differenza e soprattutto l’interpretazione che daremo a quello che ci succede.
          Non sarò sicuramente di aiuto alla maggior parte delle persone, sono di poche pretese, mi basterebbe sapere di aver aiutato anche solo una persona a migliorare la propria vita come ho fatto io:)

          A presto e grazie ancora per l’interessante condi-Visione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

© Copyright 2013, Tutti i diritti riservati