10Giu

Siamo fatti così?

”Scusa ma perché continui a fare sempre gli stessi sbagli?”
”Mi dispiace ma io sono fatta così, non posso farci niente!”

”Basta con questa cazzata del ‘siamo fatti così’, sei sicura che non puoi farci niente?”

La buona notizia è che il tuo temperamento non rappresenta il tuo destino…

Fin da piccolo, ho sempre cercato di capire quanto, con impegno e dedizione, sarei potuto nel tempo cambiare. Cambiare parti del mio carattere innate, quelle che mi portavano conflitto nella vita di tutti i giorni. Il mio essere un bambino molto timido è stato il pretesto per evolvermi. Per capire, poi, quali sono i fattori che determinano il temperamento e quali le modalità per modificarne le caratteristiche.

Quanto ci è possibile cambiare quello che attualmente siamo?

Gran parte di quello che attualmente siamo deriva dalla nostra genetica, dall’infanzia e dall’adolescenza. Per fortuna, tutto questo non basta per definirci. Quello che sperimentiamo e reiteriamo nella vita ci porta a strutturare la nostra personalità. Quindi la ripetizione, madre dell’apprendimento e la mia tanto amata consapevolezza possono fare la differenza e portarti ad essere la persona che vorresti essere.

Certo che, a livello impulsivo, una persona di base timida è più restia ad avere certi comportamenti, come il parlare in pubblico. Ma l’abituarti a farlo, ti porterà via via ad essere sempre più disinvolto. Abbiamo bisogno di educarci ad avere comportamenti funzionali e risposte fisiologiche gestibili.

Il cuore in gola è una bella sensazione ma solo se poi non ti strozzi.

Quindi, la prossima volta che qualcuno ti farà notare un tuo comportamento ‘dolente’, evita di piangerti addosso e ripeterti lo stupido mantra limitante del ‘sono fatto così’. Se il comportamento non ti è funzionale, prendilo di petto e lavoraci sopra. Iniziando a capire la tua risposta emotiva ed il pattern di comportamento che automaticamente s’innesca.

Siamo esseri eccezionali, la consapevolezza ci differenzia da tutte le altre specie. Possiamo riflettere su quello che siamo e fare in modo di evolverci. Per questo, ti auguro di sbagliare tanto, perché lo sbaglio ti indicherà la corretta via da seguire. La tua evoluzione ti aspetta intrepida. Ma come dico sempre in azienda:

potete tutti sbagliare, ma di sbagli diversi tra di loro

Del resto, sbagliare è umano, perseverare è… da cazzoni.

A presto, che non sia tardi!

 

[pezzo consigliato dopo la lettura]
Share this Story

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

© Copyright 2018, Tutti i diritti riservati