19Feb

Outing – Spezza le tue Catene.

(Ammettilo Cazzo)

La verità non si può nascondere abbastanza, niente bugie.
Finiscila, non ti crede più nessuno, ammettilo cazzo..

Il mio titolo, provocatorio, non ha l’intenzione di alludere alla rivendicazione Gay, ma al medesimo processo che ognuno di noi, come gli omosessuali nell’esporre la propria sessualità, dovrebbe fare dichiarando il proprio essere e realizzando nella vita i propri intenti, quelli più veri.

Ho sempre apprezzato le persone capaci di essere quello che sono, senza ostentare ma vivendo la propria vita nella semplice verità. Il dichiararsi diverso, omosessuale ad esempio, è veramente qualcosa di importante, frutto della ricerca e del sacrificio nel voler definire la propria persona al mondo.

Se ti può essere utile, sappi che le persone, soprattutto quelle con cui non sei in intimità, prestano attenzione alla loro vita e non alla tua. Proprio la gente a cui vorresti apparire in un certo modo, di cui ti importa fare ‘effetto’, spesso non sa nemmeno che esisti! Quale vita stai vivendo e soprattutto per chi?! Pensa alla tua esistenza perché se non lo farai tu, nessuno lo farà mai.

Un giorno alla fine del percorso chiamato vita, non penseremo alle presunte ‘figure di merda’, ma urleremo per non aver urlato, piangeremo per non aver pianto, moriremo di fame per non essere stati affamati!

Io ad esempio lo ammetto:
non sono figo, non sono alla moda, se non mi alleno h24 divento un ‘bummone’ (obeso) perché mi piace la tavola (apparecchiata..). Al posto dell’auto ho una targa prova, faccio poca vita sociale, sono sveglio alle 4:30 tutti i giorni per recuperare il mio essere mediocre e mi addormento spesso in ufficio perché lavoro sempre troppo. Leggo al posto di guardare la tv, le notizie mi arrivano dalle persone fino a quando non le mando a fanculo perché non mi piace la cronaca nera tantomeno il gossip e dico tanti cazzi, cazzo! Ho studiato in età adulta perché con la terza media mi sentivo inferiore agli altri, motivo per il quale ho speso un patrimonio per la formazione personale, timido ed introverso non sono intelligente ne dotato, solo curioso profondo e determinato.

Tuttavia, riservo nel mio cuore il sogno di trasformarmi in un supereroe dei poveri. Ho già sviluppato alcuni superpoteri, la consapevolezza è il mio cavallo di battaglia, per gli altri ci sto lavorando!

Dimenticavo, non sono nato a Santa Fè come scritto su fb (unica cazzata ironica del mio profilo pubblico), ma il mio gruppo musicale da adolescente si chiamava in questo modo (sì, suonavo e facevo l’inconsapevole alternativo..), perché io ed il mio batterista abitavamo a Santa Filomena, ma questo appartiene ad un’altra vita.. Ma torniamo a te, alla tua esistenza, alle tue scelte, urla a tutti quello che sei, quelli che ti apprezzeranno lo faranno realmente.

E tu? Ammettilo Cazzo, sei uno strafigo pluridecorato o uno zoppo aggiustato come me?

A presto, che non sia tardi!
[pezzo consigliato dopo la lettura: Rancid – Journey to the End of the East Bay]

Share this Story

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

© Copyright 2013, Tutti i diritti riservati