19Set

Ipocriti della chat

”Ti voglio tanto bene amico mio, anche se siamo lontani. Spero di vederti presto..”
”Guarda che sono sotto casa tua, ti sono venuto a trovare, scendi”

”Mi spiace ma ho altro da fare, ma dopo ci sentiamo in chat naturalmente”
”Ipocrita, tu e la tua cazzo di chat.”

Ti è mai capitato di sbattere contro qualche ipocrita della chat?

I rapporti non si idealizzano, si vivono

Solo quando processiamo con consapevolezza e fisicità un’esperienza, possiamo sperimentare veramente la realtà. La mancanza di tutto questo ci porta solo ad idealizzare un rapporto, un amore, un posto in cui vivere, un lavoro, una situazione o chicchessia nella nostra neurologia in fermento. E riduce noi stessi ad essere ipocriti, professando sentimenti e/o emozioni che non possediamo per l’altra persona e spesso in generale.

Allora ci innamoriamo di un tipo conosciuto online e – improvvisamente – i nostri migliori amici sono tutti provenienti da un’unica location: la Chat. E per chat intendo un posto di aggregazione virtuale, da Facebook a Whatsapp per capirci.

E’ assurdo come uno strumento che potenzialmente dovrebbe portare i rapporti a livelli più profondi, rischia di sortire l’effetto contrario. Alienando relazioni, riducendole ad uno stato di facciata. Invito per questo, tutti quelli intenzionati a contraccambiare l’amicizia nei miei confronti, nel trasformare virtualità a concretezza, emoticon a espressioni reali, frasi dette per dire a parole provenienti dal cuore. Se poi vogliamo chattare non ci sono problemi, ma non mi leccare il culo, non ne ho bisogno.

Riprendiamoci la realtà, difendiamo le cose vere. Abbiamo fin troppa ipocrisia che gira ‘a piede libero’ nella nostra società. Proviamo ad essere veri, almeno dietro uno schermo luminoso.

E tu?

A presto, che non sia tardi!

[pezzo consigliato dopo la lettura]

 

Share this Story

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

© Copyright 2018, Tutti i diritti riservati