11Feb

Quando l’orgoglio è l’unica scelta che pensi di avere

(Orgoglio non ti voglio!)

Lui pensa dentro la sua pancia ”No, non ti chiamo! Perché devo essere io a fare la prima mossa?! Questa volta non lo faccio, sto male e sono arrabbiato, non hai capito niente di me..”

Lei pensa dentro la sua testa ”Se hai fatto quella cosa allora significa che mi ha mancato di rispetto. Nessuno può mancarmi di rispetto se lo fai vuol dire che non mi vuoi bene, non ti chiamo neppure io!”

Grosse supercazzole!

Fidanzatini, coniugi, conoscenti come amici e parenti latenti, tutti vittime della faida chiamata Orgoglio.

Mi sono sempre chiesto da dove provenisse questo arcaico sentimento, io che ne ho sempre avute di grandi scorte da distribuire nel corso della mia, a tratti, inconsapevole vita passata.

L’orgoglio a mio avviso è il fratello minore dell’essere aggressivi, altra mia vecchia brutta amicizia.. Questi, Sig. Orgoglio e Sig. Aggressivo sono due omaccioni pompati di steroidi, con tatuaggi brutti quasi quanto i miei. Di solito vanno sempre insieme, quando li vedi ti vogliono fare sempre paura, la loro espressione è quella di chi cerca pretesti per litigare da subito ”Stai dicendo a me?! Ci sono problemi?! Parliamone fuori..” oppure ”Come ti permetti, tu non mi conosci! Sai chi sono io?!’ Non ti azzardare a toccare la mia vita!”.

Alla base della mission di questi energumeni, c’è la motivazione di colmare un grande senso di insicurezza e volersi proteggere dagli altri. Già, li hai conosciuti proprio per difenderti nella vita e dalla vita. Le esperienze ti hanno portato ad essere diffidente, prevenuto. Oggi sei cresciuto, ma continui a reiterare quei comportamenti che il piccolo te riteneva indispensabili..

‘Chi mena per primo mena due volte’ potrebbe pure non menare affatto e tentare altre strade negoziali.

Purtroppo, da piccoli grazie/per colpa delle diverse contaminazioni di genitori e amici, ci siamo programmati a reagire in un determinato modo. E magari abbiamo conosciuto i grossi fratelloni che nel tempo ci hanno fatto perdere persone e rapporti.

Del resto, noi esseri umani siamo bravissimi nel giustificare qualsiasi nostro comportamento. Le nostre intenzioni sono sempre immacolate, sono gli altri che sbagliano. Soddisfiamo la nostra esigenza di coerenza con tante cazzate che vanno a dare ragione a Mister Orgoglio.

Non dico a te cosa fare, perché scrivo sempre per parlare alla mia parte più profonda. Sto, quindi, semplicemente esplorando e ricordandomi, quanto io stesso devo fare per non frequentare queste ‘brutte amicizie’. Ovvero:

Guardare fisso negli occhi di Orgoglio e chiedergli: ”Perché ti sei offeso?Cosa ti ha dato fastidio?Quando la finirai di farmi stare male?! Io valgo.

Guardare fisso negli occhi di Aggressivo e chiedergli: ”Perché ti sei scaldato?Da cosa mi stai proteggendo?Quando la finirai di farmi scrivere dagli avvocati (haha)?! Io valgo ed il mio avvocato mi inizia a costare troppo!

Adesso ho qualche domanda a cui rispondere ed un legale da onorare (scherzo, l’ho già pagato.)..

E tu, conosci questi due soggetti?

A presto, che non sia tardi!
[pezzo consigliato dopo la lettura: The National – Runaway]

Share this Story

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

© Copyright 2013, Tutti i diritti riservati