27Gen

Qual è il tuo Superpotere?

(Il tuo valore aggiunto)

Da piccolo mi sforzavo di essere quello che non ero!
Sì cazzo, volevo i superpoteri, ma non ero un supereroe..

Andavo male a scuola, negligente in tutto, memoria precaria, avversione per i numeri, introverso, alternativo e timido. Vivevo nella speranza che un giorno avrei raggiunto improvvisamente gli stereotipi del successo sociale.

Poi, nel tempo ho conosciuto la crescita personale, iniziando a leggere di tutto e frequentando corsi su corsi, investendo anche il tempo che non avevo, oltre che tutti i miei risparmi, al punto da essere nominato presidente del ‘Circolo dei Corsisti Anonimi‘ (autoironia su chi frequenta compulsivamente i corsi di formazione).

Ogni occasione era giusta per apprendere ed evolvere. Mi ripetevo sempre:

Cazzo Nino, ci sono troppe cose che non sai fare, devi subito migliorare!”.

Allora mi rifugiavo nei libri, ho letto di tutto sulla crescita personale, spaziando tra il marketing, la filosofia, spirituali e prosperità finanziaria. Qualsiasi cosa che facevo aveva lo scopo principale del miglioramento, migliorare i miei punti deboli.

Stronzate, grandi stronzate!

Solo oggi capisco di quanto mi sbagliavo..

Focalizzarsi sul miglioramento delle aree di debolezza mi stava solo rendendo un perfetto mediocre! Mediocre alla ricerca di mediocrità e compiacenza! Perché cazzo dovevo essere come gli altri e raggiungere un successo che non avevo scelto?! Assomigliare per poi sparire, quello è il grande problema ignoto a molti!

Allora, improvvisamente mi sono reso conto che alcune cose mi caratterizzano nel bene e nel male. Ma dovevo ora rispondere a questa domanda:
Chi sono io, quale valore aggiunto ho nel mio profondo da donare alle persone e tutto il mondo?

Focalizzandomi sulle mie aree di competenza, su quello che mi viene spontaneo da compiere anche senza essere retribuito, avevo capito che potevo fare la differenza che fa la differenza.

Certo, non sono ricco ne tantomeno famoso, ma ho la libertà (ora) di poter non essere a lavoro e  scrivere sulla poltrona di casa, con il mio amico a quattro zampe (Rocco) che mi si strofina intorno.
Scusate, ma se non sono superpoteri questi!

Per questo ti dico:

in generale non sei perfetto, sei perfettibile, ma  al tempo stesso unico e speciale dalla nascita.

Ci sono delle nostre caratteristiche che rappresentano il vero valore aggiunto per noi e per il mondo.
Quale superpotere hai tu?!

Si è fatto tardi, posso tornare a leggere il pensiero della gente che incontro, guardare attraverso muri e vestiti, ascoltare le cazzate di tutti e vivere per sempre.

E tu, allora qual è il tuo Superpotere?

A presto, che non sia tardi!

[pezzo consigliato a fine lettura: Mumford & Sons – Lover Of The Light]
Share this Story

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

© Copyright 2013, Tutti i diritti riservati