24Ago

Esci dalla Crisi, scendi dal Cayenne.

La porta principale dell’autosalone sbatte fragorosamente, le scrivanie tremano. Vediamo sbucare un ometto piccolo, più largo che alto, forse per via di…

..qualche reiterata somministrazione di sostanze dopanti per animali da allevamento.

Quando in ufficio arriva qualche ospite un po’ particolare, questo si percepisce nell’aria. Allora, ogni volta, io e i miei collaboratori  cerchiamo i dettagli e ci rincorriamo con lo sguardo.

Con il sorriso nascosto di chi sa già che ci sarà qualcosa da raccontare e su cui ridere, accolgo il simpatico forzuto:

“A giudicare dalla forza con cui ti sei chiuso la porta alle spalle, immagino che tu stia cercando un’autovettura solida e robusta, vero?” Avevo notato che, prima di entrare, il buffo cliente si era soffermato a guardare un nostro SUV in vendita posteggiato fuori dalle vetrine.

“Infatti sono entrato per quel Porsche Cayenne parcheggiato fuori. Più precisamente, vorrei sapere se è possibile montarci l’impianto gpl”.

Silenzio assoluto, le macchine sulla strada smettono di circolare, il vento si placa, i telefoni non squillano, tutto tace. In quel preciso momento sono andato in trance mistica e ho immaginato di dare sfogo ai miei pensieri senza censura, in questo modo:

Concordo sul fatto che stiamo oggettivamente attraversando una delle tante regressioni economiche, ma sai cosa ti dico? Ma quella che tu chiami ‘Crisi’ è un obbligatorio ritorno alla realtà che ciclicamente l’economia mondiale ci ripropone. Realtà di ciò che ogni persona come te, in base alla propria capacità reddituale, può permettersi nella sua vita.

Siamo stati illusi dal consumismo del ‘compra oggi e paga quando vuoi’. Quando vuoi? Quando vuoi cazzo, paga subito o ti fai un viaggio in prima classe alla Crif di Bologna con il biglietto con su scritto ‘cattivo pagatore’!

Adorata Crisi

Se ho capito bene, il significato che tu dai alla Crisi è che puoi comprarti il Cayenne ma non puoi permetterti la benzina?

Se non hai i soldi per metterci il carburante, perché azzardi a comprarla? Vuoi recuperare con il gpl? Ti farai anticipare il tfr per fare il prossimo tagliando di manutenzione? Illuso … se vuoi saperla tutta, dovrai anche chiedere il miracolo alla madonna di Medjugorje, affinché il tuo ‘blindato’ non si rompa, oltre che scongiurare qualsiasi tipo di incidente.

Alla fine, se tutto ti andrà liscio, sei indebitato ogni mese. Ma per eventuali imprevisti puoi sempre riaprire un ‘comodo finanziamento’. Ti fai finanziare l’imprevisto e rifinanziare l’importo del Cayenne, accorpando tutto in comodissime rate che anticiperanno la tua morte di qualche anno. Successivamente potrai riprendere a lamentarti della Crisi, adesso sì che sei in crisi!
Ti faccio una confidenza, adesso ho capito finalmente che cos’è la Crisi, mi hai aperto gli occhi:

Crisi = Stato depressivo derivante dalla condizione di non poter usufruire incondizionatamente di un consumismo massificato, lamentandosi perennemente per quello che manca, ignorando prosperità e opportunità.
Viva la Crisi se significa ottimizzare il budget, dare importanza e valore a tutto, utilizzare energia alternativa, consumare solo quello di cui abbiamo veramente bisogno. Ridimensioniamoci, apprezziamo quello che abbiamo, riutilizziamo le vecchie cose, acquistiamo autovetture usate, abbigliamento ai saldi, non serve a nulla ostentare.

Evitiamo gli sprechi e assaporiamo tutto quello che la vita ci dona gratuitamente; la Crisi non esiste!

PS al cliente del Cayenne > invece del GPL sul Porsche, passa che abbiamo una bellissima panda a metano, pa’nnà a tutte le parti! ☺

E tu, ancora con questa storia della Crisi?

A presto, che non sia tardi!

[pezzo consigliato dopo la lettura]
Share this Story

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

© Copyright 2013, Tutti i diritti riservati