24Dic

Auguri di che?

”Tanti Auguri Nino”

”Grazie ma il mio compleanno era il 13..”

”Noo, intendo di Natale!”
”E chi ti ha detto che sono Cristiano?!”

Ogni anno faccio finta di niente, mi sforzo anche di ricambiare auguri perché accolgo e rispetto le diversità. Sì, vivo in una società con usi e costumi che spesso mi sono stretti, ma non dobbiamo per questo essere tutti uguali!

Sono consapevole che la maggior parte di voi è Cristiana, si farà gli auguri sinceri e meno sinceri, ha fatto l’albero o presepe con le lucette psicotiche e mangerà h24 nei prossimi giorni, ma io no.

Siete fortunati, perché è bellissimo avere una scusa o, meglio ancora, un credo che ti porta a festeggiare e focalizzarti sulle cose importanti della vita. Per questo ammiro quelli che domani vivranno la nascita del loro ‘Signore’ come un evento, condividendo la gioia nella fede che li accomuna.

Per gli altri Pagani che si fingono, all’occorrenza, Cristiani andando anche (la prima volta nell’anno) a messa per una coscienza incosciente, proporrei più chiarezza e coerenza nella vita di tutti i giorni!

Per chi non lo sapesse, sono nato in una famiglia ultra credente, poi, con il crescere ho scelto a quali storielle credere e quali lasciare nella libreria di quando ero piccolo e inconsapevole.

Il mio Augurio più grande quindi, a prescindere dal vs credo e dalla vs coerenza è quello di approfittare di questi giorni per focalizzarvi e fare chiarezza sulla vostra unica e stupenda vita.

Tanti auguri di consapevolezza.

ps l’unico regalo che veramente voglio quest’anno è la vs sincera condivisione.

Share this Story

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

© Copyright 2013, Tutti i diritti riservati